Wintercalville.
Noblesse oblige.

Il nome già fa correre la fantasia e dirige i pensieri ad un viaggio in un paese freddo, coperto da una coltre di neve – un viaggio che la mela Wintercalville ha fatto davvero:

esattamente quando il cliente che consumava questa eccellente mela da tavola la portò alla corte degli zar per il tramite della “società di esportazione Calville di Merano”. La mela Wintercalville ha una lunga genealogìa che si inoltra fino al Medioevo. Ha avuto origine, probabilmente, in Normandia, e la sua difusione e richiesta sono perdurate molto a lungo, anche nei circoli nobili: infatti era presente anche nei giardini di Orleans di re Luigi XIII. E in Francia, ancor oggi, questa mela che da noi è molto rara, è considerata un gourmet, viene servita come dessert ed utilizzata per la preparazione di ottime torte. La pianta di Wintercalville è sensibile e dev’essere coltivata su un terreno fertile e caldo, proprio come quello che al Renon possiamo offrire. La polpa della mela è giallastra, morbida, molto delicata, soffice e profuma di pesca bianca e susina gialla succosa – tutto ciò conferisce al succo di mela di montagna un carattere pieno ed inconfondibile.


Temperatura di servizio: 8 - 12°C
Particolarmente consigliato come aperitivo o con pietanze con asparagi, risotti, carne cotta o grigliata.

Disponibile anche in formato magnum da 1500 ml oppure con il succo di mela di montagna Ananasrenette nella confezione da degustazione!